Sergio Mattarella

LE NOTIZIE DEL GIORNO. Mattarella: ci sono i germi di una guerra mondiale – Papa Francesco: no al lavoro che tiene in ostaggio le famiglie

Politica interna

Mattarella – Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel messaggio inviato al Meeting di Rimini di Comunione e liberazione, ha toccato molti temi d’attualità del dibattito italiano e internazionale, come l’immigrazione e il terrorismo. Mattarella ha detto che sull’emergenza immigrazione servono insieme umanità con i profughi e fermezza con i trafficanti e ha lanciato l’allarme sul terrorismo di matrice religiosa, che “sta cercando di introdurre i germi di una Terza guerra mondiale”.

Lavoro – Papa Francesco, durante l’udienza generale, ha parlato di lavoro e ha denunciato il rischio concreto che la famiglia sia ostaggio di logiche puramente mercantili, perché “solo nel lavoro libero l’essere umano accresce ed esprime la dignità della propria vita”. Intanto, dopo la notizia della morte di una bracciante agricola ad Andria, il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina ha dichiarato che “il caporalato in agricoltura è un fenomeno da combattere come la mafia”.

Politica estera

Siria – I terroristi dell’Isis hanno ucciso in Siria Khaled Asaad, responsabile da più di 40 anni dei servizi archeologici dell’antica città romana di Palmira. L’archeologo è stato decapitato davanti al museo che ha diretto per decenni e il suo corpo è stato poi appeso nella piazza principale di Palmira. Asaad era stato preso in ostaggio dai miliziani dell’Isis dopo la conquista del sito archeologico nel maggio scorso e si era rifiutato di mostrare ai ribelli islamisti le rovine nascoste.

Turchia – La Turchia ha vissuto un’altra giornata di sangue e attentati, mentre il presidente Recep Tayyip Erdogan si prepara al voto anticipato, dopo il fallimento dei colloqui per la formazione di un governo di coalizione. A Istanbul un nuovo attacco ha preso di mira il palazzo Dolmabahce, tra le principali mete turistiche e sede di uffici del primo ministro, e nella provincia orientale di Siirt otto soldati sono rimasti uccisi dall’esplosione di una bomba.

Economia e Finanza

Grecia – Il Parlamento tedesco ha dato il via libera al nuovo piano di salvataggio della Grecia da 86 miliardi di euro. Il voto tedesco è stato meno drammatico delle previsioni, con i dissenzienti dalla linea del partito della cancelliera Angela Merkel che sono stati 63, a cui si devono aggiungere tre astenuti. Anche il ministro delle Finanze Wolfgang Schäuble si è appellato alla responsabilità e alla solidarietà europea. Intanto il premier greco Alexis Tsipras sta pensando se chiedere un voto di fiducia per mettere alla prova l’ala radicale di Syriza o andare direttamente a nuove elezioni.

Cina – Ennesima giornata di tensione sulle Borse di Shanghai e Shenzen, con le autorità di Pechino che sono intervenute con una maxi iniezione di liquidità per evitare il crollo di due istituti di credito. Alla luce della crisi della Cina, la Federal Reserve è incerta sul rialzo dei suoi tassi d’interesse e il Fondo monetario internazionale ha deciso di rinviare l’ingresso della moneta cinese tra le sue valute di riserva.

Go to TOP