Le Fake News sul Sud. Nel Mezzogiorno la politica costa più che al Nord? FALSO

Le Fake News sul Sud. Nel Mezzogiorno la politica costa più che al Nord? FALSO

Smontiamo un’altra delle “fake news” del Nord. Ovvero quella che sostiene che il Sud sia l’area del Paese dove i costi della burocrazia e della politica sono più elevati. Insomma, i soliti spreconi. Invece, la realtà è completamente diversa. E lo dimostrano i numeri reali.

Sommando i consigli regionali, provinciali e comunali, poi, la politica costa 1,4 miliardi, cioè 35 euro l’anno per ogni italiano, di cui 19 solo per le Regioni. E’ quanto emerge dal Siope, il sistema che rileva incassi e pagamenti delle pubbliche amministrazioni, ma andando a spulciare i bilanci delle singole regioni arriva la conferma di un costo eccessivo della politica. Ed è il Nord a spendere di più per il funzionamento della macchina burocratica: alla voce “Servizi istituzionali” nel bilancio della Lombardia è iscritta la cifra monstre di 742 milioni, contro i 256 della Puglia e i 207 della Campania. Ma anche il Veneto, che ha una popolazione pari a quella della Puglia. non scherza: 482 milioni nel 2019. Entrando più nel dettaglio, per i “servizi generali”, ad esempio, la Lombardia spende 73 milioni, il Veneto 21 milioni, contro i 20 milioni della Puglia e i 6,7 della Campania. Anche per il funzionamento degli “organi istituzionali” c’è un buon divario: 75 milioni il costo messo in bilancio dalla Lombardia, 52 milioni, invece dalla Puglia.

Share this post