La storia non si cancella anche per il SalinaDocFest

La storia non si cancella anche per il SalinaDocFest

DI FAUSTA TESTAJ’

Il SalinaDocFest, diretto da Giovanna Taviani, da sempre attento alla formazione, aderisce all’appello in favore del Manifesto “La Storia non si Cancella”, in difesa dell’insegnamento della Storia, lanciato da Andrea Giardina, Liliana Segre e Andrea Camilleri sulle pagine di “Repubblica”.
Per questo, dalla XIII edizione del SalinaDocFest, che si svolgerà a Salina dall’11 al 14 settembre, dedicata alle (R)-ESISTENZE della Scuola e alla difesa della categoria degli insegnanti, ultimi intellettuali liberi del nostro paese, abbiamo indetto una nuova sezione “CINEMA e STORIA” in collaborazione con il CIDI Palermo (Centro Iniziativa Democratica Insegnanti) e che rilascerà un attestato di formazione ai partecipanti, moderata dallo storico Ermanno Taviani. La sezione avrà ospiti di eccezione – annuncia Giovanna Taviani – per una riflessione collettiva sulla salvaguardia della memoria storica e sull’insegnamento a scuola della cultura della legalità, per non dimenticare che la Storia non è una invenzione arbitraria, ma un bene comune, un patrimonio oggettivo di fatti da salvaguardare e da proteggere. Dal SalinaDocFest – afferma – lanceremo un appello firmato da tutti i nostri ospiti sull’importanza dello studio della Storia e del cinema nelle scuole, rivolto al Presidente Mattarella affinché si faccia garante dell’Italia che non vuole perdere la memoria”

Share this post