image

Di Simona D’Albora

Pino Daniele è morto. La notizia è girata come un terremoto sul web.
Ma per averne la conferma si è dovuto aspettare fino alle 4 di notte.
Il primo a darla è Eros Ramazzotti, lo annuncia da instagram così:
Anche Pino ci ha lasciato. Grande amico mio, ti voglio ricordare con il sorriso mentre io, scrivendo, sto piangendo. Ti vorrò sempre bene perché eri un puro ed una persona vera oltre che un grandissimo artista. Grazie per tutto quello che mi hai dato fratellone, sarai sempre accanto al mio cuore.

Successivamente sono arrivate altre conferme da altri artisti, amici del cantante napoletano, come i Negramaro, i  Tiromancino, Laura Pausini, Fiorella Mannoia, ma il mistero rimane fino quasi all’alba. Nessuna conferma e nessuna smentita ufficiale, si teme, anzi si spera in una bufala di pessimo gusto: qualche hacker che ha violato la pagina di Ramazzotti e postato un falso cordoglio, inducendo in errore altri cantanti o violando anche altre pagine. Si naviga frenetici, fino all’alba, sperando di trovare una smentita.
Il primo quotidiano a riportare la notizia è il Secolo XIX, ma anche l’articolo si riferisce al post di Eros Ramazzotti e a quelli dei cantanti, si spera ancora, anche quando la notizia appare su Rainews 24, il giornalista continua a citare come fonte il post di Instagram di Ramazzotti, rimane il mistero  e quella flebile speranza che Pino Daniele sia ancora vivo. A dare la conferma, dopo un incertezza è il Mattino: la notizia della morte del cantautore napoletano appare sull’edizione online, ma poi sparisce, restituendo per un po’ la speranza. È l’autore dell’articolo a spiegare che si è trattato di un problema al server,  solo un intoppo tecnico, quindi, nessuna incertezza una volta appurata la notizia,  ed a confermarla sono stati il manager del cantante, Ferdinando Salzano e il figlio che in un sms scrive: “Sono senza parole”