La madre di Regeni: “Sciopero della fame contro la scarcerazione dell’attivista egiziano”

La mamma di Giulio Regeni, Paola, ha iniziato uno sciopero della fame per chiedere alle autorita’ egiziane di liberare Amal Fathy, la moglie di Mohamed Lofty, il consulente legale in Egitto della famiglia Regeni. Amal e’ stata arrestata a pochi giorni dal viaggio al Cairo di martedi’ del sostituto procuratore della procura di Roma, Sergio Colaiocco, che da due anni e mezzo sta seguendo il caso. Il digiuno a staffetta punta a ottenere la liberazione immediata di Amal. “Nessuno deve piu’ pagare per la nostra legittima richiesta di verita’ sulla scomparsa, le torture e l’uccisione di Giulio. Vi chiediamo di digiunare con noi, fino a quando Amal non sara’ finalmente libera. Noi siamo la loro speranza”, ha affermato.

Vai a TOP