La dieta mediterranea protagonista dell’Expo 2015

La dieta mediterranea protagonista dell’Expo 2015

dieta mediterranea

di NADIA PEDICINO

La Regione Campania ha scelto la dieta mediterranea, proclamata dall’Unesco Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità nel 2010, quale tema portante della propria partecipazione all’Expo che si tiene a Milano dal primo maggio al 31 ottobre 2015. La presentazione dal titolo “Le pmi dell’agroalimentare campano ad Expo 2015è in programma oggi alle ore 18  presso il Palazzo Marciani di Roccapiemonte (Salerno).

Si prevedono  all’evento milanese  oltre 20 milioni di visitatori provenienti da 145 Paesi, per la Campania rappresenta un’occasione unica ai fini della presentazione e della promozione del proprio territorio e delle proprie eccellenze, da sfruttare al meglio per la creazione di sinergie con altre economie, nonché dell’attrazione di investimenti privati nell’ambito del territorio regionale.

Nel corso dei lavori vengono illustrate alle imprese le misure tese ad incentivare e promuovere la partecipazione del sistema produttivo campano ad Expo 2015, quali: “Avviso Imprese ed Expo” che ha lo scopo di coinvolgere il tessuto imprenditoriale regionale nel processo di costruzione di un palinsesto di eventi ed iniziative, incentrati sui temi di Expo 2015; e “Avviso per la presentazione di manifestazioni di interesse” per la realizzazione di eventi multi-tematici nello spazio “Piazzetta”.

Inoltre, nel corso dei lavori, vengono approfondite le modalità di adesione al bando per la selezione di imprese da ammettere a contributi per investimenti in strumenti e sistemi finalizzati a certificare e comunicare la sicurezza alimentare e la qualità dei prodotti mediante la certificazione “Qr Code Campania”.

Prendono parte ai lavori: Andrea Pascarelli, sindaco del Comune di Roccapiemonte; Giuseppe Canfora, presidente della Provincia di Salerno; Francesco Paolo Iannuzzi; direttore generale Sviluppo Economico e Attività produttive Regione Campania; Edoardo Imperiale, direttore divisione Impresa e Innovazione Sviluppo Campania S.p.A.; Antonio Limone, commissario Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno. Le conclusioni sono affidate a Fulvio Martusciello, consigliere del Presidente della Regione Campania con delega alle Attività produttive e Sviluppo economico.

Share this post