Io C’entro, nasce nel Sud un nuovo movimento politico

E’ nato ufficialmente il movimento “Io C’entro”. Dopo le brillanti performance elettorali delle scorsa tornata di elezioni amministrative a Ramacca, Grammichele e Caltagirone, è ora il momento dell’organizzazione e del radicamento sul territorio.

Il documento ufficiale è stato siglato ieri pomeriggio dal notaio Vincenzo Vacirca che ha rogato l’atto pubblico che rappresenta il momento fondativo di una formazione politica in espansione. “Io C’Entro, infatti, si ripropone, dopo l’adesione di numerosi consiglieri comunali, di estendersi anche in altre province della Sicilia”. I principi su cui si fonda “Io C’Entro” sono il riformismo democratico e progressista e l’organizzazione intende altresì essere strumento di riflessione pubblica sui principali nodi dell’innovazione politica ed economica, sui passaggi necessari alla Sicilia per ridefinire i suoi fondamenti politico-culturali.

I soci fondatori di “Io C’Entro” sono Adolfo Messina (presidente dell’associazione politico – culturale), l’avv. Giovanni Lotà (vicepresidente), l’avv. Salvatore Mirenna (tesoriere), l’avv. Giuseppe Mantegna, Francesco Pedi, Raffaele Pedi (segretario organizzativo), Carmelo Coniglione, Salvatore Di Caro (segretario politico), Piero Messina e Massimo Trombetta.

Continua il percorso già brillantemente avviato qualche mese fa – ha dichiarato il vicepresidente avv. Lotà – che ha portato ‘Io C’entro’ a diventare subito protagonista nel nostro territorio, dove ora ci si ripropone un’azione seria e capillare di insediamento, all’insegna della voglia di partecipare, il vero motore della democrazia. In questa direzione, si inserisce la manifestazione, prevista per il 25 novembre, che sarà un momento di riflessione sul referendum costituzionale, nel solco delle ragioni del SI”.

Go to TOP