Ferma la trattativa in Italia la questione ILVA approda a Bruxelles dove martedì 20 febbraio il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, incontrerà il commissario europeo alla Concorrenza, Margrethe Vestager. Tra le condizioni di Bruxelles c’è l’uscita di Marcegaglia dalla compagine di Am Investco e cessione, da parte di Mittal, dell’impianto ex Magona di Piombino, perchè non nasca  una realta’ in grado di nuocere al mercato e alla concorrenza. L’uscita di Marcegaglia dovrebbe essere compensata da Banca Intesa e Cassa Depositi e Prestiti.

A Taranto tiene banco la copertura dei parchi minerali dopo che il gruppo Cimolai, che realizzera’ l’opera, ha dichiarato che l’acciaio necessario (60mila tonnellate), pur essendo fornito dall’Ilva, sara’ lavorato in Friuli. Confindustria ha chiesto un confronto per verificare il possibile inserimento delle imprese locali. – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/articoli/pug-ilva-calenda-bruxelles-antitrust-81afcd9f-f833-4848-9656-c45f7d0258c0.html