Il monito di Napolitano: “Napoli non si salva con interventi calati dall’alto…”

Quanto del futuro della Repubblica passa attraverso il rilancio del Sud e della sua ‘capitale’? “Passa certamente qualcosa di essenziale, che non puo’ pero’ solo consistere in un impegno dall’alto dei poteri pubblici verso Napoli e il Mezzogiorno, ma dipende in larga misura da un movimento dal basso, di cui e’ difficile in questo momento individuare le possibilita’. Tuttavia si deve da parte dei napoletani e dei meridionali avvertirne fortemente l’esigenza”.

Risponde cosi’ il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano, in un’intervista al Corriere del Mezzogiorno, sul futuro di Napoli. Verso la sua citta’, Napolitano prova “sentimenti di spesso amara e preoccupata partecipazione morale ed emotiva. E di intensa vicinanza alle mie radici culturali e di vita”.

Vai a TOP