IL COMMENTO. Lavoro e salute, gli articoli ignorati della Costituzione

IL COMMENTO. Lavoro e salute, gli articoli ignorati della Costituzione

Ignorare la Costituzione !

L’Italia é una Repubblica fondata sul lavoro(art. 1)

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto della persona all’interno della colllettività in uno con art.2087 c.c. integrità psicofisica  del lavoratore;

La Repubblica tutela e incoraggia il risparmio.

Nella realtà quotidiana il lavoro e’un privilegio che spetta solo a chi é nel giro di amicizie politiche attraverso uno scambio di consensi quindi il sistema si regge  sul clientelismo e non sul diritto al lavoro per tutti;

La salute non é solo ignorata attraverso le mancate assistenze di farmaci e strutture ospedaliere che vengono continuamente chiuse,ma anche attraverso lavori volutamente stressanti creati apposta per non amici che sono costretti a lavorare a centinaia di km da casa con bassi stipendi e lavori umili.

Ciò impedisce al lavoratore il sogno di una famiglia e ne peggiora nel tempo con stress e mobbing le condizioni psico fisiche che poi cedono;precarieta esistenziale che mina le resistenze umane;

La difesa del risparmio non esiste e abbiamo visto centinaia di casi di famiglie e pensionati che hanno perso tutto ciò che avevano spesso la speranza nel futuro e spesso con gravi decisioni autolesionistiche.

le Banche non sono controllate impiegati addestrati e cinici propongono in mala fede investimenti spazzatura divorando sacrifici di una vita e questo per elargire a managers e dirigenti milioni di euro  e ricapitalizzare apparentemente la banca e spesso offrendo ai politici e ai potenti di turno enormi prestiti senza garanzie e sapendo di non più recuperarli.

Ricostituire non la Costituzione ma cambiare un sistema marcio e delittuoso  penalizzando severamente le aziende clientelari e sfruttatrici e chiudere le banche che sono solo centri di poteri e di immiserimento sociale.

Alfredo Taglialatela

Share this post