Il canto del bardo: la musica di Joe Vitale

Nell’ambito dell’iniziativa “30 Libri in 30 Giorni” si presenta martedì 2 aprile 2019 alle ore 18,00, presso la Chiesa del SS Sacramento via Prodi Di Benedetto a Torretta, il volume di Joe Vitale dal titolo “Il canto del Bardo”. La manifestazione è promossa da BCsicilia, l’Associazione che si occupa di salvaguardia e valorizzazione dei beni culturali e ambientali in collaborazioneDopo l’introduzione di Raffaele Di Maggio, Presidente di BCsicilia Sede di Torretta e di Caterina Giordano, Segretaria regionale BCsicilia, è previsto l’intervento di Vita Russo, Docente di Lettere al Liceo scientifico di Carini. All’incontro sarà presente l’autore
Per informazioni: Email: segreteria@bcsicilia.it – Tel. 346.8241076 – Fb: BCsicilia – Tw: BCsicilia.
Il canto del bardo raccoglie una sessantina di canti sociali, storici, patriottici, sacri, d’amore, di legalità in lingua siciliana e italiana, che testimoniano tutto quello che Joe Vitale ha seminato in quarant’anni di insegnamento di musica negli istituti magistrali e nelle scuole medie. Il libro è il risultato di un emozionante esercizio della memoria che ha messo insieme tutti i passaggi della carriera del preside-poeta-musicante, che guarda a questa silloge con un sentimento di orgoglio misto alla consapevolezza che questi canti ed inni nel tempo sono diventati i testimoni dei suoi trionfi e successi.
Da queste composizioni è facile intuire l’assoluta preferenza dell’autore per la lingua siciliana, che per la sua profonda carica espressiva, che scaturisce sia dalla musicalità che dalla pregnanza lessicale, risulta adatta a comunicare i sentimenti profondi della realtà circostante a cui l’autore guarda con occhi pieni di stupore e affetto, ma non per questo indulgenti. La sua vena creativa non trova ostacolo e quella presente supera di gran lunga le già note raccolte (Canzoniere siciliano, Sicilia duci e amara, Bedda Sicilia mia, Il trovatore del tempo che fu). Da questa raccolta è nato nel 2018 il cd Bardo’s Songs, nove pezzi eseguiti dall’autore alla tromba e dal figlio Benny alla tastiera. Il cd si apre con il tema, ormai famoso,  del film “Lo zio di Brooklyn”, seguito da due brani di musica sacra (“Santa Cecilia”, “Sacré Coeur de Montmartre”), dal “Requiem Sicilianu”, dedicato agli eroi ammazzati dalla mafia, dal brano di musica folk (“A Vastedda”, da oltre 30 anni inno dell’omonima sagra), da brani di  musica leggera (“Mesti rintocchi”, “Per Emlia”, “Brooklyn Waltz”), e chiude con l’assolo pianistico, “Nostalgico Notturno” di Benny Vitale.

Giuseppe “Joe” Vitale è trombettista, autore e compositore, direttore-presidente  dell’associazione filarmonica  banda cittadina di Torretta. Preside emerito, è  stato il più longevo dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Salvatore Calderone di Carini. Negli anni Ottanta è stato impegnato in politica, ricoprendo l’incarico di Assessore e di presidente del Consiglio comunale di Torretta, ha diretto le bande musicali di Trappeto, San Vito Lo Capo, dal 2006 al 2011 la banda di Capaci.

Ha composto musica di vario genere: folk, jazz, leggera e bandistica, la colonna sonora del film “Lo zio di Brooklyn” di Maresco e Ciprì, che ha ricevuto il premio “Qualità” dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 1999. Altri  riconoscimenti li ha collezionato in ambito letterario: Città di Mineo, Sferracavallo-Paese mio, Mondello. Joe Vitale è un poeta performer e un improvvisatore jazz  che trasferisce questa sua dote nel “Puisiari”, giocando tra estro e memoria. Alcune sue liriche – premiate per l’impegno ecologico-sociale si trovano inserite in raccolte collettive e antologie letterarie. Ha pubblicato 14 opere quasi tutte coi tipi della Tea-Ila Palma di Palermo.
Era l’eroe dei palchi palermitani, della Summer of love, ma ci sono voluti 50 anni per ascoltare il suo primo disco. Il suo sogno è durato mezzo secolo, nonostante fosse popolarissimo nella scena musicale palermitana e isolana negli anni ‘60-‘70, nelle estati piene di arcobaleni blues e cori anti-Vietnam. Parliamo di un trombettista plurilaureato – tra in primi venti aureolati dal DAMS di Bologna – che ha diviso il palco e gli studi di registrazione della Rai con leggende come Enzo Randisi, Ignazio Garsia, Sale Giovanni Genovese, Claudio Lo Cascio. Aprì il concerto di Al Bano nel 1973 a Torretta. Nell’Area palermitana era famoso quanto i suoi colleghi. Proprio Randisi disse di lui: “Ho ascoltato molte cose interessanti di questo musicista che scrive tutte le sue canzoni e con la  tromba è dannatamente bravo”. Reduce da diverse esperienze, prima coi Riders, poi coi The Bees, i Country Boys, I Baccanti Filarmonici, Joe Vitale ha suonato con l’Orchestra Sinfonica Siciliana per l’apertura del Teatro Vittorio Emanuele nel dicembre del 1968 a Messina. Per la Rai ha suonato nella trasmissione Rosso e Azzurro, condotta dal regista Pino Badalamenti. Nel1995 ha partecipato con la marcia “Sferracavallo” alla realizzazione del primo cd “Bande Siciliane”, vol.1; è  apparso come solista nel film “Lo zio di Brooklyn”, di cui è anche autore delle musiche originali. Il film di Maresco e Ciprì, che nel 1999 ha beneficiato del Premio “Qualità” della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è l’ideale riassunto di un’intera epoca, ma non aveva mai inciso un album a suo nome.

Go to TOP