annoIl vostro portafoglio è già desolatamente vuoto? Lasciate ogni speranza di poterlo rimpinguare il prossimo anno: infatti, quello che ancora tutti tacciono ma che, nostro malgrado, sarà presto un’amara realtà, è l’ondata di aumenti pronta a scattare dal 1 gennaio 2014. I carburanti, le autostrade e le sigarette ma anche voci essenziali come la bolletta elettrica, i contributi previdenziali, i costi per i depositi bancari e, tanto per lasciarci ancora un po’ di più l’amaro in bocca, anche i caffè e le merendine dei distributori automatici. Insomma una vera e propria raffica di rincari che si abbatterà sul reddito di noi cittadini  il prossimo anno mentre la  tanto agognata ripresa economica resta, sempre più sbiadita, tra le aspettative del 2014 ormai alle porte.
A cura del Centro Elaborazione dati 33