I funerali di Saviano, il peggior modo di salutare il sindaco

“L’assembramento dei cittadini a Saviano per la morte di Carmine Sommese, deceduto ieri a causa del Covid-19,  è il modo peggiore per dare l’ultimo saluto al primo cittadino e medico morto in trincea per salvare vite umane.  Intervenga subito il presidente De Luca”.
Lo dice il sindaco del vicino comune di Camposano, Francesco Barbato che stigmatizza il grave atto di irresponsabilità da parte dei cittadini: “è stato il miglior modo per diffondere il virus”.
“Il cordoglio per la dipartita di Sommese si è tramutato in un pericoloso assembramento che espone i cittadini del territorio ad  un contagio di massa. Migliaia di persone si sono riversate in strada. Un comportamento irresponsabile: noi sindaci ogni giorno ci battiamo per evitare che la gente si riversi in strada. Lo faceva Carmine nella sua Saviano, lo faccio io a Camposano addirittura fermando anche individualmente i cittadini del mio paese che, per fortuna, da settimane si presenta con strade deserte. Dai filmati che sono presenti sui social, ho visto a Saviano vere e proprie fiumane di persone che hanno atteso per ore l’arrivo del corteo funebre. Tutto ciò rischia di vanificare il nostro lavoro e l’impegno dei cittadini che da oltre un mese sono chiusi in casa. Dov’era lo Stato? Come è possibile che sia avvenuto tutto ciò? L’Italia intera si è indignatata – ha proseguito Francesco Barbato – per i funerali di un uomo di mafia con una ventina di persone al seguito. E qui? Forse morto Sommese che, nella sua carica di Sindaco era massima autorità locale dello Stato, è finito il presidio del territorio?”
“Dispiace che il tutto sia avvenuto – commenta ancora l’onorevole Barbato –  nonostante la famiglia del sindaco Sommese avesse fatto un comunicato con il quale chiedeva alla città di non partecipare al rito funebre”.

Go to TOP