Gusti del Sud, la busiata trapanese

La busiata è un tipo di pasta lunga che ricorda il maccherone ma che. diversamente da questo, è arrotelato su sé stesso, proprio come se fosse un fusillo di misura extralong.Tipîche della Sicilia, nello specif‌ico di Trapani. devono il proprio nome alla «buse», lo stelo dell’Ampelodesmos mauritanicus, una pianta graminacea tipica della prateria mediterranea sul cui stelo, appunto. si arrotolano le busiate per dar loro la forma a spirale. Oggi si trovano anche prodotte industrialmente e sono perfette da condire con la zucchina serpente. siciliana anch’essa. Se non trovate né le une, né l’altre, sostituite le busiate con spaghettoni 0 tagliatelle e le zucchine serpente col tipo di zucchine che preferite.
Per quattro persone vi serviranno: 320 grammi di busiate, due zucchine serpente e quattro zucchine normali, 16 pomodorini ciliegini, uno scalogno, 50 millilitri di olio extravergine di oliva, 60 grammi di parmigiano reggiano. sale e pepe. Lavate e tagliate a fettine sottili le zucchine. sbucciate e riducete a dadini lo scalogno e tagliate a spicchi i pomodorini dopo averli ben lavati. Mettete a bollire una pentola con acqua salata sufficiente per le busìate: quando giungerà a bollore immergetecele delicatamente per farle lessare il tempo indicato sulla confezione. Nel frattempo, in una padella larga fate soffriggere lo scalogno nell’olio evo, aggiungete le zucchine e, dopo cinque minuti di cottura con coperchio e a fuoco basso. girando ogni tanto, aggiungete i pomodorini. Salate, pepate e fate andare f‌inché avrete scolato la pasta. Fate mantecare quest’ul- tima, ben scolata, nel condimento. togliete d al fuoco,impiattate e completate ogni piatto con un’abbondante manciata di parmigiano grattugiato.

Go to TOP