Centrodestra, il giorno di Forza Italia
Il Pdl torna la futuro. I vertici del partito di centrodestra si riuniscono oggi per l’atteso ufficio di presidenza che dovrebbe dare il via libera al ritorno di Forza Italia. Una mossa che – stando alle indiscrezioni – verrà accompagnata da un ritorno in prima linea di Silvio Berlusconi con azzeramento delle cariche esistenti, ivi compresa quella del segretario Angelino Alfano. Lo scenario ideale per misurare la temperatura del confronto interno al partito, quello che vuole il binomio falchi-colombe. L’attenzione va tutta sulle posizioni del “governativi”, per sapere se ci sarà o meno il tanto discusso “strappo”. La riunione era stata preparata con una giornata di incontri per Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli. Dal leader dei “lealisti” Raffaele Fitto a Gianfranco Micciché, passando per Renato Schifani, Maurizio Gasparri e Saverio Romano. Una serie di appuntamenti, nella residenza privata a Palazzo Grazioli, per sentire le varie anime e opinioni dei maggiorenti. La riunione – che sarà introdotta da una relazione dello stesso Berlusconi – verterà principalmente sulla condotta da tenere in vista dei prossimi appuntamenti parlamentari e sul voto per la decadenza dello stesso ex premier da senatore. Ma non è escluso che una prima occasione di confronto serrato potrebbe tenersi già in mattinata, quando alla Camera è prevista una riunione ristretta sulla legge di stabilità. All’appuntamento parteciperanno infatti il segretario Alfano, i capigruppo di Camera e Senato e quelli delle commissioni economiche, oltre a ministri e sottosegretari. Ovvero sia membri dell’esecutivo che alcuni degli esponenti del partito annoverati fra i “falchi”.