Gravina di Catania, viaggio nelle vie dell’arte

Gravina di Catania, viaggio nelle vie dell’arte

Dal 10 al 17marzo 2019 l’arte a la cultura torneranno protagoniste grazie alla XIX edizione della manifestazione “Viaggio tra le vie dell’arte” che si terrà presso la “Sala delle Art” Emilio Greco all’interno del parco Borsellino. “Ieri, oggi, domani. Il tempo che fu e quello che sarà, omaggio agli artisti siciliani”: questo il tema di fondo dell’iniziativa organizzata dall‘associazione Akkuaria, patrocinata dal Comune di Gravina di Catania, che aprirà i battenti domenica 10 marzo alle ore 17.00 con i saluti dell’amministrazione, la presentazione del concorso letterario “La Sicilia da raccontare” e l’inaugurazione delle mostre: La surreale rappresentazione dell’emozione e del mito (personale di pittura di Anastasia Guardo), Graffi d’autore (del fotografo Nino Gullotti), Dall’infinito la vita (dello scultore Vito Guardo), Cibo Arte e poesia (del fotografo Claudio Bonaccorsi) e la Collettiva d’arte (Alberto Zacco, Antonella Maria Piazza, Claudia Leontini, Ivan Giuliano, Loredana Mazza, Luca Rizzo, Manuela Samperi, Rossana Caltabiano, Tiziana Gazzara). La giornata si concluderà alle 20.00 con il concerto del “Gabriele Denaro Quartet”.

«La valorizzazione delle realtà culturali è un punto che abbiamo messo tra le priorità della nostra azione amministrativa – ha dichiarato il sindaco Massimiliano Giammusso– il nostro obiettivo è il recupero e il rilancio della nostra identità attraverso un legame indissolubile tra cultura e tradizione e credo che la rassegna di quest’anno colga nel segno questa aspirazione condivisa. Grazie al lavoro degli organizzatori, Gravina diverrà ancora una volta “cuore pulsante” e polo d’attrazione culturale del comprensorio etneo». «Il calendario contiene una serie di eventi in cui è presente un perfetto connubio di cultura, tra mostre, incontri con diversi artisti siciliani, concerti e salotti letterari – ha commentato l’assessore alla Cultura Patrizia Costa– che sottolineeranno l’importanza della letteratura con un omaggio alla lingua siciliana che è entrata a far parte del patrimonio dell’Unesco. Sarà un’occasione da cui i nostri giovani potranno trarre spunto per il futuro e che allo stesso tempo allieterà il pubblico adulto: una serie di eventi imperdibili, all’insegna della divulgazione culturale».

«La manifestazione si conferma un’occasione straordinaria per portare alla ribalta le migliori espressioni artistiche del territorio – ha commentato la presidente dell’associazione Akkuaria Vera Ambra– ci sarà spazio per la letteratura, la fotografia e la pittura, con la partecipazione di tanti “figli d’arte” gravinesi. Sono previsti inoltre tanti laboratori artistici gratuiti di: cinematografia, disegno, dizione, poesia, acquerello, fotografia, scultura e scrittura creativa. Ringrazio l’amministrazione e in particolare Marco Rapisarda dell’ufficio di Gabinetto del sindaco per la disponibilità e il supporto che ci ha consentito di organizzare l’evento che quest’anno contiene tante novità che saranno sicuramente apprezzate dal pubblico».

Share this post