Gravina di Catania, ecco le nuove regole per cimiteri e parchi pubblici

Il sindaco Massimiliano Giammusso ha disposto, a partire da giorno 4 maggio 2020, la riapertura dei Parchi comunali e del Cimitero. «Il provvedimento viene adottato a seguito dell’ordinanza del presidente della Regione Siciliana n. 18 del 30 aprile 2020 – ha commentato il sindaco – e quindi da giorno 4 sarà possibile recarsi, con tutte le precauzioni del caso, in questi luoghi. Riapriamo un luogo che è stato chiuso durante la prima fase di questa emergenza privando i nostri concittadini del conforto e della possibilità di andare a trovare i propri cari. In ossequio a questo sentimento comune, per le festività pasquali, abbiamo deposto insieme a padre Antonio Testaì, una corona di fiori all’ingresso del Cimitero. Finalmente le famiglie gravinesi potranno tornare a riabbracciare i loro defunti».

Gli ha fatto eco l’assessore con delega al Cimitero Salvo Santonocito: «È bene specificare che l’ingresso al Cimitero comunale sarà contingentato e regolato dalla presenza dei custodi e della Polizia Municipale che ringrazio per l’impegno”. Bisogna evitare assembramenti nei pressi dei loculi e delle cappelle – ha spiegato – ed è obbligatorio l’uso della mascherina. Con questi accorgimenti i nostri concittadini potranno tornare a portare un fiore ai propri cari». «Anche i parchi pubblici riapriranno – ha spiegato il vicesindaco con delega al Verde Pubblico Rosario Condorelli – ma le aree gioco rimangono interdette all’utilizzo e recintate. Anche qui bisogna evitare assembramenti – ha continuato – e naturalmente deve essere rispettata la distanza interpersonale». «Rimangono chiusi i centri anziani – ha concluso il sindaco Giammusso – e quindi anche quello che si trova all’interno del Parco Borsellino. Ringrazio il 7° e il 5° servizio che si sono immediatamente attivati per la riapertura del Cimitero e dei Parchi pubblici».

Go to TOP