Gli incidenti di Roma, il giallo della trattativa fra Stato e Ultrà

Napoli-fiorentina, la trattativa con il capo ultra a carogna

Gennaro De Tommaso (l’ormai celebre “Genny ‘a carogna”), il capo degli ultras napoletani, alla fine avrebbe davvero dato il suo assenso affinchè la finale di Coppa Italia di sabato fra la squadra partenopea e la Fiorentina si svolgesse. Questa la ricostruzione che il Corriere della Sera pubblica oggi (a firma di Fiorenza Sarzanini). I capi ultrà  del Napoli – seconda quanto riporta il quotidiano – chiedevano di conoscere esattamente ciò che era accaduto fuori dallo stadio, per garantire il controllo della curva e dunque lo svolgimento senza incidenti del match.

I responsabili della sicurezza avrebbero accettato che i dirigenti della società  e il capitano azzurro Marek Hamsik fornissero le rassicurazioni, tenendo però fermo un punto: si gioca in ogni caso, una sospensione non è mai stata ipotizzata. Ecco ciò che volevano sapere i capi della tifoseria azzurra – vista anche la vaghezza delle informazioni che circolavano (pare per volontà  precisa del questore Massimo Mazza): “Ci sono morti tra i tifosi? Ci sono stati incidenti tra napoletani e fiorentini? Ci sono stati scontri con la polizia che hanno causato feriti?” A portare le istanze al comandante provinciale dei carabinieri Salvatore Luongo è un dirigente della società  partenopea, “stretto collaboratore del presidente Aurelio De Laurentiis”.

Viene informato il prefetto Pecoraro e i dirigenti delle forze dell’ordine si chiudono nell’anticamera della saletta autorità . Alla riunione improvvisata “partecipa anche un rappresentate della Fiorentina delegato da Andrea Della Valle”. Alla fine, l’ambasciata di Marek Hamsik che va a informare la tifoseria, sotto la curva dell’Olimpico, dove c’è “Genny ‘a carogna”, quello che indossava la maglietta “Speziale libero” (un offesa che non poteva lasciare naturalmente indifferente la vedova dell’ispettore di polizia Filippo Raciti). E’ lui che si gira verso i tifosi con il pollice alzato: si gioca. Una ricostruzione però che proprio Gennaro De Tommaso nega. A intervistarlo è stato il quotidiano “Il Mattino” di Napoli: “Non c’è stata alcuna trattativa tra la Digos e la curva” dice Genny ‘a carogna.

Go to TOP