Gli Emirati si lanciano la conquista di Marte

marte Gli Emirati entrano nella corsa allo spazio con un progetto ambizioso: inviare una sonda su Marte entro il 2021. Per riuscire nell’impresa – mai nella storia una missione spaziale di un paese arabo è arrivata su un altro pianeta – gli sceicchi del Golfo hanno istituito un’Agenzia Aerospaziale con il compito di coordinare il progetto.

Non è casuale la scelta del 2021 come data entro il quale portare a termine la missione – scrive il quotidiano locale Gulf News – perché quell’anno  si celebrerà  il 50esimo anniversario della nascita degli Emirati.

“La sonda Eau su Marte rappresenta l’ingresso del mondo islamico nell’era dell’esplorazione spaziale. Dimostreremo che siamo in grado di offrire nuovi contributi scientifici all’umanità “, ha commentato entusiasta il presidente degli Emirati, Shaikh Khalifa Bin Zayed al-Nahyan. Toni ancora più trionfali sono stati usati dallo sceicco di Dubai, Mohammad Bin Rashid al-Maktoum: “Scegliamo la sfida epica di raggiungere Marte perché le sfide epiche ci ispirano e ci motivano. Nel momento in cui ci fermeremo con queste sfide sarà arrivata  l’ora che non faremo più progressi”.

Go to TOP