Gli attentati in Pakistan mandano in tilt anche Facebook

“Stai bene? L’esplosione ha coinvolto anche te?”: in piena allerta terrorismo, momenti di apprensione anche in Italia ieri per tanti utenti di Facebook che si sono visti recapitare sul proprio numero di cellulare il ‘safety check’, l’applicazione che il social network attiva nel caso di attentati o calamita’ naturali avvenuti nelle vicinanze. Nulla di tutto questo invece: l’invio, in seguito all’attacco kamikaze talebano che ha colpito ieri la citta’ pachistana Lahore, e’ partito per errore verso utenti sparsi in tutto il mondo a causa di un ‘bug’ all’algoritmo che regola il servizio in base alla geolocalizzazione dei profili Fb.

Go to TOP