Gli “affari del due”, ora la cripta di Mussolini è un’attrazione turistica

Gli “affari del due”, ora la cripta di Mussolini è un’attrazione turistica

“SONO le solite polemiche cucite addosso alla nostra realtà, le subiamo, per noi è la routine. Sappiamo che per una settimana il mondo giornalistico ci guarda, ma noi come predappiesi viviamo tutto ciò con tranquillità e distacco”. Lo afferma Roberto Canali, sindaco di Predappio dove oggi, dalle 8:30 alle 18 riapre la cripta di Mussolini a Predappio in occasione del 136esimo anniversario della nascita La cripta Ansa del capo del fascismo.

Da parte sua, spiega il sindaco, l amministrazione comunale ha ottemperato alle misure previste come “disporre i divieti di sosta lungo le strade di accesso al cimitero”. Sulla posizione dell Anpi, che nei giorni scorsi aveva bollato come un oltraggio la riapertura di domani, Canali osserva: “Per decine di anni la cripta è stata aperta, fino alla chiusura di due anni fa. All epoca non ero amministratore, ma non ho mai sentito parlare di oltraggio”.

Share this post