giovanni_falcone

Palermo potrà salutare il suo giudice, portargli un fiore. Giovanni Falcone sarà traslato il 23 maggio di quest’anno a 23 anni dalle strage di Capaci, dalla tomba del cimitero di Sant’Orsola alla Chiesa di San Domenico. “Il Pantheon” siciliano ospita già altri siciliani illustri come Ruggero Settimo, Francesco Crispi. A dare l’annuncio è la sorella del giudice, Maria Falcone, durante un incontro con gli studenti dell’istituto tecnico industriale Giovanni XXIII a Roma “Vogliamo dare la possibilità a chiunque voglia salutare Giovanni e lasciare un ricordo di farlo nel luogo più consono. Dobbiamo organizzare ancora tutto per bene ma partiamo da un punto fisso. Come tutti gli anni, attenderemo l’attracco della nave della legalità. Poi, come prima tappa, porteremo i ragazzi delle scolaresche in arrivo da tutta Italia in chiesa”. La celebrazione sarà aperta a tutti. “

Sarà un appuntamento molto sentito dai siciliani e da tutto il Paese . Maria Falcone aggiunge “Vorremmo sistemare dei maxi-schermi anche fuori San Domenico, in modo che  la cerimonia possa essere seguita da chiunque voglia partecipare. Palermitani e n. “Mio fratello, non era solo il giudice antimafia. Lui era il magistrato che credeva nella giustizia e nelle istituzioni. Vorrei che a restare nella memoria fossero soprattutto i suoi valori”. A San Domenico si celebrarono i funerali di Falcone e poi quelli di Borsellino, il ritorno della salma sarà un modo per poter omaggiare il giudice tragicamente scomparso. Per Maria Falcone “Se le stragi di mafia fossero avvenute oggi, quale sarebbe la reazione? Sono convinta che sarebbe più forte. La sensibilità civile negli anni è aumentata. Il prossimo 23 maggio sarà una giornata molto speciale. Questa è una data importante per noi familiari, ma anche per tutta Palermo”.