Gioia Tauro, maxi sequestro di droga: avrebbe finanziato l’Isis

La Guardia di Finanza ha sequestrato un carico di droga del valore di 50 milioni di euro diretta in Libia la cui vendita, secondo quanto appurato dagli inquirenti, doveva servire a finanziare l’Isis. La sostanza stupefacente, sbarcata da una nave proveniente dall’India, è stata sequestrata nel porto di Gioia Tauro. La droga in questione (ben 24 milioni di compresse), è la cosiddetta “droga del combattente”, ovvero il tramadolo. Questa sostanza – un oppioide sintetico utilizzato nella terapia del dolore – è in grado di bloccare fame, paura ed affaticamento.

Go to TOP