Flat tax, le cinque strade per agguantare l’incentivo che taglia le imposte alle partite Iva

Cinque strade per entrare nella flat tax nel 2019. Cinque percorsi per sfruttare il potenziamento del regime forfettario previsto dalla manovra di Bilancio in via di approvazione. Per alcuni contribuenti la via d’accesso non richiede alcun adempimento; per altri serve il comportamento concludente, cioè l’emissione di fatture senza Iva; per altri ancora, bisogna chiedersi se l’opzione esercitata per la contabilità semplificata sia o no vincolante. Il testo conferma innanzitutto – a partire dal e gennaio 2019 l’aumento a 65mila euro della soglia di ricavi e compensi per accedere al regime forfettario. Viene ribadita anche l’eliminazione dei paletti attualmente previsti per le spese per il personale (5mila euro), i beni strumentali (20mila euro) e i redditi di lavoro dipendente o assimilati (30mila euro). Lo stesso testo attenua il limite del possesso di quote in Srl e imprese familiari. Viene però introdotto un nuovo “stop” all’ingresso, per chi svolge l’attività autonoma o d’impresa nei confronti del proprio datore di lavoro o di un soggetto ad esso riconducibile, anche indirettamente. Occorre ricordare che il via libera alla nuova Flat tax è subordinato all’ok di Bruxelles in quanto l’imposta, appunto, è associata al regime Iva che dipende dalla giurisdizione Ue. La Commissione, in particolare, dovrà stabilire se l’operazione è compatibile con le norme in materia di imposta sul valore aggiunto. Secondo quanto filtra da ambienti della maggioranza, in ogni caso, non dovrebbero esserci problemi, ad ogni modo, per evitare abusi, il governo ha introdotto alcuni accorgimenti. La manovra offrirà una corsia preferenziale a chi attualmente è ricompreso nel forfait: non dovrà fare alcuna domanda e dal prossimo anno le sue tasse saranno calcolate secondo le nuove regole. Anche chi già nel forfait, ma quest’anno supera i requisiti ad esempio arrivando ad esempio a 30 mila euro di beni strumentali non dovrà fare alcun passaggio formale presso l’Agenzia delle Entrate. Secondo le simulazioni realizzate da Eutekne.info le partite Iva, con la nuova flat tax, guadagneranno oltre il 30% in più rispetto ad un lavoratore dipendente.

Go to TOP