Finge il suicidio su Facebook e chiama i Carabinieri: “Era uno scherzo”

Finge il suicidio su Facebook e chiama i Carabinieri: “Era uno scherzo”

Aveva postato su Facebook una sua foto conuna pistola puntata alla bocca,ma quando i carabinieri sono piombati a casa sua si è giustificato: «Era solo gesto goliardico». I responsabili della piattaforma però l’hanno
preso sul serio e hanno allertato i carabinieri. Il «colpevole» un ragazzino di Copparo, nel ferrarese, è stato rapidamente individuato e bloccato a casa di parenti. Si è detto sorpreso dall’intervento dei carabinieri, l’ar-
ma, risultata una pistola giocattolo, è stata ritirata dai carabinieri. Unica conseguenza: sono stati avvisati anche i servizi sociali.

Share this post