Federazione editori giornali: la parola d’ordine è innovazione

La settima edizione del premio ‘Nostalgia di Futuro’ si terrà a Roma, domani 18 novembre dalle 15 alle 19 nella sede della Fieg, con il titolo: “ICT per i media: Interazione – Contenuto – Tutela – Generazioni a confronto”.

In linea con le intenzioni che ebbero sino dalla sua creazione, gli ideatori – l’Osservatorio TuttiMedia-OTM, la Fieg e la rivista di cultura digitale Media Duemila, quest’anno con la collaborazione come partner di Tgcom24 e del quotidiano Avvenire -, intendono lanciare lo sguardo oltre la siepe della tecnologia corrente, ovvero esplorare l’innovativo e il tecnovisionario nel campo della comunicazione.

In questa edizione inoltre, l’Osservatorio TuttiMedia si avvale di GfK Eurisko per offrire un panorama statistico approfondito della composizione della popolazione digitalizzata italiana. Il programma dell’incontro, oltre alla premiazione dei migliori lavori presentati, prevede gli indirizzi di saluto dei presidenti di Fieg, Maurizio Costa e di OTM, Franco Siddi, e due successive sessioni interconnesse d’approfondimento.

 Nella prima, “Lettori nativi e senior digitali: quali differenze?”, Silvio Siliprandi presidente di GfK, darà uno spaccato statistico-sociologico dell’universo dei lettori e dell’evoluzione dei media. L’editore canadese Moses Znaimer, leader della ZoomerMedia Limited e tycoon multimediale, guru del mercato degli over 45, racconterà le sue scelte che gli consentono di anno in anno di continuare a tenere le redini di una media company di grande successo, anche sul versante del cartaceo.

L’analisi di Siliprandi e l’esperienza vissuta di Znaimer saranno oggetto di commento nella seconda sessione, con il dibattito coordinato da Alessandro Banfi (Mediaset), fra Maurizio Costa (Fieg), Derrick de Kerckhove (McLuhan Program), Raffaele Lorusso (Fnsi) e Franco Siddi (OTM) e la partecipazione dei vincitori delle edizioni 2009-2014 del Premio.

Al termine avrà luogo la premiazione, da parte di Alessandro Banfi, Daniela D’Aloisi (Fondazione Ugo Bordoni) e Maria Pia Rossignaud (Media Duemila), dei vincitori del Premio nelle categorie: Tesi di Laurea – Articolo Giornalistico – Azienda distintasi per l’innovazione nella comunicazione.

Nata ad Avellino – vive e lavora a Napoli - Giornalista professionista – collabora con alcune testate on line- autrice di biografie - ideatrice e conduttrice di una trasmissione televisiva “Bellezza & Salute Magazine” in onda su un circuito di tv a livello nazionale e sui principali social [ View all posts ]

Go to TOP