Famiglia sterminata nel giorno di Natale, caccia agli assassini

Non è ancora stato trovato il colpevole – o i colpevoli – del quadruplo omicidio compiuto a Troy, negli Stati Uniti, scoperto a Santo Stefano. I parenti della famiglia sterminata hanno chiesto l’aiuto dei concittadini: “Date informazioni utili alle autorità, in modo che possano trovare la persona che ci ha distrutti” ha commentato Shakera Symes, sorella di Shanta Myers, 36 anni, una delle vittime. A riportarlo è l’Albany Times Union, quotidiano locale. Myers è stata uccisa insieme a due dei suoi tre figli: Shanise Myers, 5 anni, e Jeremiah Myers, 11 anni; con loro, è morta anche la compagna della donna, Brandi Mells, 22 anni. L’unico sopravvissuto è il figlio maggiore di Myers, Isaiah Smith, 15 anni. Secondo l’Albany Times Union, che cita fonti della polizia, le vittime sarebbero state trovate legate e sgozzate. Il primo a entrare in casa, intorno alle 12:50 di martedì, è stato il proprietario dell’appartamento, allertato dai parenti delle vittime

Go to TOP