maltempo

“Nuovo duro colpo all’estate italiana ma questa volta a farne maggiormente le spese saranno le regioni del Centro Sud interessate in avvio di settimana da piogge, temporali e da un sensibile calo delle temperature”. A dirlo e’ il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera che aggiunge: “L’intensa perturbazione in discesa dal Nord Europa, dopo aver portato domenica sera un veloce ma intenso peggioramento al Nord, concentrera’ la sua attenzione sulle regioni centro meridionali”. Artefice della crisi estiva sara’ un vortice piuttosto fresco dal Nord Europa che scivolera’ lungo la Penisola da Nord a Sud. Mentre in avvio di settimana il tempo migliorera’ velocemente al Nord, eccetto per una variabilita’ sul Nord Est, la perturbazione raggiungera’ il Centro Sud, vero obiettivo del brutto tempo. Lunedi’, fin al mattino, piogge e temporali interesseranno il Centro Italia, dal pomeriggio anche il Sud ad iniziare da Campania e Molise. Le precipitazioni si estenderanno entro sera a Calabria, Puglia e Sicilia settentrionale. Martedi’, che sara’ la giornata peggiore, la perturbazione concentrera’ i fenomeni al Sud e sul medio e basso versante Adriatico; al Nord, sul medio Tirreno e sulla Sardegna avremo invece una prevalenza di bel tempo.

Forti venti, mari in burrasca ed un generale quanto sensibile calo delle temperature faranno da cornice all’estate in decadenza. Il calo termico sara’ piu’ avvertibile al meridione, fino a 6/8 gradi rispetto ai valori di questi giorni. Martedi’ sul medio versante Adriatico le massime non dovrebbero andare oltre i 21-22 gradi. Relativamente piu’ mite al Nord Ovest, medio Tirreno e sull’estremo Sud con valori di 25/26 gradi. “La perturbazione, seppur in maniera piu’ attenuata insistera’ fino a venerdi’ 4 Settembre portando dell’instabilita’ sui settori orientali con possibile coinvolgimento anche del Nord”, conclude l’esperto.