EMERGENZA MIGRANTI / Iolanda Di Stasio (M5S): “Basta slogan, ci vuole buonsenso e risolutezza”

“Pieno appoggio al ministro Di Maio e ai sindaci che devono fare i conti con la crisi, Europa non lasci da sola i cittadini italiani”. E’ quanto ha dichiarato sull’emergenza migranti Iolanda Di Stasio, deputata campana del M5S, componente della Commissione Affari esteri della Camera, commentando la notizia che il governo ha deciso per la sospensione dei fondi alla cooperazione corrisposti alla Tunisia, per sollecitare un’efficace risposta alla richiesta di arginare le partenze di barconi verso l’Italia.

“Ogni estate – afferma Di Stasio in una nota stampa – la situazione migratoria assume drammatiche connotazioni, la crisi sanitaria costituisce un ulteriore allarme per le persone che si avventurano in mare per giungere sulle nostre coste. Basta inutili urla e slogan – continua – per risolvere l’emergenza ci vuole buonsenso e risolutezza, nel solco del mandato attribuitoci dai cittadini. Italia e Tunisia hanno sottoscritto un accordo di cooperazione in materia di flussi migratori, è quindi necessario ottenere un segnale nel rispetto di tali intese”.

Pochi giorni fa si sono registrati casi di sovraffollamento nei centri di accoglienza di Caltanissetta e Porto Empedocle, dove è stata inoltre riscontrata la presenza di 28 casi di Covid. “Voglio rinnovare il mio pieno appoggio al ministro Di Maio – sottolinea la deputata – e anche il mio sostegno ai sindaci di queste comunità, che si trovano a dover fronteggiare delle situazioni di estremo pericolo. Non possiamo permetterci che l’esasperazione sociale prenda il sopravvento. E’ necessario che l’Europa sia vicina al nostro Paese, che da anni è in prima linea e ha fatto scuola in materia di cooperazione e accoglienza. L’emergenza in corso – conclude la nota – non fa che aggravare una situazione di per sé critica, Tunisi dimostri la volontà di contribuire a ridurre la mattanza di esseri umani nelle acque del Mediterraneo e agevoli le procedure di rimpatrio di chi si mette in viaggio illegalmente”.

Go to TOP