Effetto crisi, spesi 200 milioni in meno per il pranzo di Pasqua

uova pasqua

Pranzo di Pasqua all’insegna del risparmio per le famiglie italiane. Rispetto al 2012, spiega infatti il Codacons, per i consumi alimentari tipici pasquali i cittadini hanno speso nel complesso quasi 200 milioni di euro in meno rispetto al 2012. A pesare sugli acquisti la crisi economica che ancora imperversa nel nostro paese e la perdita del potere d’acquisto dei consumatori, che ha modificato le scelte delle famiglie.

Tavole piu’ povere quindi, mediamente del 3,5% rispetto allo scorso anno, con una spesa complessiva che per la Pasqua 2014 e’ stata inferiore al miliardo di euro. Ma i tagli operati dalle famiglie hanno colpito soprattutto il settore dolciario: i beni che piu’ hanno risentito del calo degli acquisti sono stati uova di cioccolato e colombe, scesi rispettivamente del 9% e del 12% sul 2013.

Go to TOP