de laurentiis

“Sono andato a Sky, perche’ volevo consolare Ilaria D’Amico, ma purtroppo non era in trasmissione. Peccato”. Lo ha scritto in un ironico tweet il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. Una battuta dopo aver messo ko la Juve da parte del presidente partenopeo nei confronti della conduttrice di Sky. Non risulta però che quest’ultima sia tifosa della squadra bianconera. E ancora: “Cosi’ si gioca! Non c’erano 20 punti tra noi e loro, non ce ne sono 17. Sono orgoglioso di questoNapoli”. Conte ha fatto sapere che il Napoli ha speso 100 milioni e la Juve venti? Il patron partenopeo, paraldno poi ai giornalisti, ha un’altra tesi: “Datemi 150 milioni di euro e vinco anche io gli scudetti…”.

“Non e’ stato un Napoli perfetto, si puo’ ancora migliorare ma oggi abbiamo tirato fuori una prestazione di massimo livello contro una squadra di massimo livello”. Cosi’, ai microfoni di Sky Sport, il tecnico del Napoli, Rafael Benitez, analizza la splendida prestazione degli azzurri che hanno fermato la corsa della lanciatissima Juventus sconfiggendola con un netto 2-0. L’allenatore spagnolo pero’ torna ancora una volta sulla questione del gap di rosa e fatturato tra il Napolie la Juventus, da lui stesso sollevata in settimana: “Nella singola partita possiamo dire la nostra ma la differenza nella rosa sulla lunga distanza di avverte. La Juve sta facendo un campionato da record, e’ difficilissimo avvicinarla. Per eliminare il gap dobbiamo mettere con le piccole la stessa concentrazione di stasera ma, ripeto, non e’ facile fare la Champions o l’Europa League e restare all’altezza di squadre come la Juventus, specie quando vedi che i bianconeri o la Roma non commettono mai errori e fanno una stagione da record. Oggi non c’era Tevez ma c’erano Osvaldo e Vucinic. Una rosa vincente e’ quella in cui quando manca un giocatore ce n’e’ un altro dello stesso livello altrettanto in grado di fare la differenza”.