Dall’idraulico al barbiere, scatta l’obbligo del bancomat

Potrebbe essere una rivoluzione. Il condizionale è d’obbligo perchè non essendo prevista alcuna sanzione per i trasgressori, sarà  rimesso tutto alla discrezionalità  del commerciante. Di che parliamo? Dell’obbligo del pagamento bancomat sopra i trenta euro. Da domani infatti in tutti i negozi, presso artigiani e professionisti scatta l’obbligo di accettare pagamenti tramite Pos.

Con l’obiettivo di assicurare la tracciabilità  dei pagamenti e di contrastare l’evasione fiscale, imprese e professionisti dovranno dare la possibilità  ai loro clienti di effettuare pagamenti tramite bancomat, carte di credito o prepagate attraverso postazioni Pos (il sistema che permette il trasferimento di denaro direttamente dal conto del cliente a quello dell’esercente o del fornitore).

Insomma, dal ristorante all’idraulico, dal dentista al falegname, dal parrucchiere al ferramenta: se spendete più di 30 euro avete il diritto di pagare col bancomat. Naturalmente sempre che l’esercente sia fornito di Pos. E nel caso in cui non lo sia, amen. Infatti, non è prevista alcuna sanzione. Insomma, se un indraulico viene a casa vostra, dovreste sperare che sia dotato di Pos.

Diversi operatori telefonici e gruppi bancari stanno offrendo soluzioni tecniche innovative che consentono di sfruttare il proprio smartphone o tablet collegato ad uno speciale lettore di carte. Ma è ancora presto per un diffuso utilizzo

Go to TOP