Coppa Italia, ipotesi final four

Una coppa in stile pallacanestro, questa l’ipotesi avanzata dai vertici del calcio.

Il calcio italiano è in stand by. E ci viene quasi da aggiungere: giustamente. L’emergenza del Corona virus, che sta bloccando in casa tutta Italia, costringendo a sacrifici tantissime famiglie, non può di certo non toccare il mondo dorato del pallone. Tutto bloccato, tutto fermo, nonostante le richieste di Lotito di andare avanti. Così come l’altra competizione nazionale: la Coppa Italia.

Nei giorni scorsi la Gazzetta dello Sport avanzava alcune ipotesi di date in cui giocare le semifinali di ritorno e le finali. Ma soprattutto dava nota di un’idea alternativa: quella delle final four in stile pallacanestro, ovviamente da disputare in estate, quando si spera che il contagio sia stato fermato. Un’eventualità che risulterebbe molto più semplice con lo slittamento dell’Europeo, un’eventualità che obbligherebbe una grande rivisitazione dei calendari a livello continentale. Altra fonte autorevole è quella della firma sportiva del quotidiano Il Roma, nonché esperto di calciomercato, Giovanni Scotto, che attraverso i suoi profili social ha reso noto che di fatto la Coppa Italia era sospesa: “Nelle ipotesi di ieri per il completamento del campionato non si sono trovate date utili per finire la Coppa Italia. Al momento la sola ipotesi è di completarla in agosto o settembre con le 2 semifinali di ritorno e la finale a stretto giro”.

Le semifinali, va ricordato, sono quelle tra Napoli-Inter e Juventus-Milan. E per ora la favorita nelle quote per la vittoria finale della Coppa Italia era proprio la squadra di Maurizio Sarri, piazzata da bwin a 1.85 messa in lavagna a 1.85. La notizia della positività al Corona virus da parte di Daniele Rugani, difensore bianconero, mette ancora più agitazione, apprensione e incertezza. Seconda palma, stando ai bookmakers, per il Napoli, il cui successo è quotato 2.75. Le milanesi appaiono più distanti: Antonio Conte e i suoi sono bancati 6.00, mentre i Diavoli di Pioli addirittura a 10.00.

Intanto, come dicevamo prima, il mondo del calcio è in agitazione per il primo calciatore positivo al tampone. “Il calciatore Daniele Rugani è risultato positivo al Coronavirus-COVID-19 ed è attualmente asintomatico” questo il comunicato ufficiale della Juventus, che sta attivando in queste ore tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa, compreso il censimento di quanti hanno avuto contatti con il calciatore. Subito la notizia è circolata in rete, diventando in poco tempo virale. Così Rugani è voluto intervenire con un messaggio social:Avrete letto la notizia e per questo ci tengo a tranquillizzare tutti coloro che si stanno preoccupando per me, sto bene. Invito tutti a rispettare le regole, perché questo virus non fa distinzioni! Facciamolo per noi stessi, per i nostri cari e per chi ci circonda”.

La Coppa Italia, davanti a tutto questo, viene messa ovviamente in secondo piano.

Go to TOP