Con la realtà virtuale si scopre l’Italia

Con la realtà virtuale si può andare dovunque, gratuitamente ed ora anche in Italia. L’Enit ha realizzato per i turisti che vogliono visitare il nostro Paese, Italia VR, una applicazione, disponibile su  App store e Google Play, che anticipa al visitatore, l’esperienza del viaggio in Italia.  Il progetto è nato alla fine del 2018 con l’obiettivo di dotare l’Italia di uno strumento di promozione capace di raggiungere utenti in tutto il mondo. Attraverso appositi visori o semplicemente con la funzione panoramica del cellulare, è possibile inoltrarsi nel panorama italiano che ruota intorno. Il viaggio inizia con la scelta da compiere.

Dal tour enogastronomico a Napoli fino ad un aperitivo nelle Langhe, come un viaggio nel tempo. A bordo della Vespa targata Italia si parte da Roma per un tour animato da Cesare. Spiega l’Enit nel suo comunicato che: “L’utilizzo della realtà immersiva ha visto una crescita esponenziale in questi anni diventando un trend irrinunciabile e un valido strumento di strategia promozionale turistica. La creazione di video sferici con immagini a 360 gradi permette un miglioramento sia del posizionamento dell’Italia nel segmento B2B, sia un incremento della brand awareness in un mercato B2C. Il progetto risponde alla duplice necessità di promuovere in modo innovativo luoghi e destinazioni turistiche meno note, così come di riposizionare più strategicamente i blockbuster italiani, sulla base della strategia complessiva di marketing e promozione implementata dall’Agenzia Nazionale del Turismo.

Nel 2020 ENIT prevedere attività di sviluppo della piattaforma VR e, parallelamente, la creazione di numerosi contenuti video, che saranno realizzati in collaborazione con le Regioni Italiane. L’attività di sviluppo prevede inoltre la possibilità di integrare materiale realizzato da Regioni, Province Autonome e Città italiane con la finalità, di rendere Italia VR l’unico entry point virtuale del turismo in Italia. Ad una prima fase che ha visto la pubblicazione dell’ App sugli store Apple e Android, seguirà un’attività di posizionamento su piattaforme professionali come Oculus.”

Go to TOP