Clonava carte di credito, arrestato un superlatitante romeno

Individuato a Cosenza, dalla Guardia di Finanza, un latitante romeno. Fa parte d’un gruppo internazionale capace di raggirare mezza Europa Clonava carte di credito, arrestato Ha mietuto vittime in Olanda, Gran Bretagna, Spagna, Repubblica Ceca, Austria, Italia e pure nella sua Romania, ripulendone i conti correnti con una rapidità da professionista del male. Era stato altrettanto abile a sfuggire alle forze dell’ordine, restando latitante per due anni. Sino ai giorni scorsi, quando i baschi verdi della guardia di finanza cosentina lo hanno braccato in riva al Crati. S.C., 36 anni, nato in Romania ma lesto a spostarsi in mezza Europa per sfuggire alle manette e colpire i malcapitati correntisti, è stato fermato da una pattuglia delle fiamme gialle per un controllo di routine previsto nell’ambito dell’intensificazione dei servizi pensata in questo periodo di estate e vacanze che fa lievitare le presenze in tutto il Cosentino, a cominciare dalle coste

Go to TOP