Cibi a rischio, un allarme al giorno per quelli importati dall’estero

Cibi a rischio, un allarme al giorno per quelli importati dall’estero
"L'esperienza - afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini - ha dimostrato che nei confronti delle emergenze alimentari l'indicazione di origine in etichetta è importante per intervenire rapidamente, circoscrivere l'allarme e contrastare le psicosi con effetti drammatici sul sistema economico e occupazionale". Infine una denuncia, conclude Prandini "l'Unione Europea vuole bocciare le normative nazionali che consentono agli italiani di sapere da dove viene il grano impiegato nella pasta, il latte utilizzato nei formaggi e il pomodoro nella salsa per evitare che venga spacciato come Made in Italy prodotto straniero".

Share this post