Cerreto Sannita in campo contro la violenza sulle donne

Cerreto Sannita in prima linea nella lotta della violenza sulle donne. La capitale della ceramica Made in Campania, aderisce con entusiasmo e partecipazione al progetto “Le città italiane della ceramica dicono NO alla violenza”. La proposta vede come Oristano come città capofila e propone la realizzazione di scarpe rosse in ceramica da esporre in alcune date suggerite dall’organizzazione stessa. Si comincia il giorno 25 novembre, giornata universalmente riconosciuta contro la violenza sulla donna. Si prosegue l’otto marzo, da sempre festa della donna per approdare al gran finale del primo weekend di giugno quando ci sarà Buongiorno Ceramica.
Cerreto Sannita è pronta con una istallazione ideata dagli alunni del Liceo Artistico “Carafa Giustiniani”, raffigurante il mondo con una sfera in metallo. All’interno della sfera sono messe in evidenza delle sagome realizzate in ceramica dell’oggetto individuato come sintesi formale: “le scarpe rosse” – le Zapatos Rojos. Rosse, come il colore del sangue e vuote come le donne uccise ogni anno.
Le scarpe rappresentano il cammino lungo e difficile verso la conquista dei diritti civili nella città di Juarez in Messico, città nella quale dagli anni ‘90 ad oggi sono letteralmente sparite centinaia di donne. Juarez è infatti la città di partenza di questo progetto nato nel 2009 che è poi diventato itinerante. Da quella volta le scarpette stanno facendo il giro del mondo e quest’anno sono giunte anche a Cerreto Sannita. Alcuni aforismi sul tema, scelti dagli alunni come più significativi, saranno scritti su lastre in ceramica che completano l’istallazione.

Vai a TOP