Catania: arte, cultura e libera espressività con Clemente Cipresso

Catania: arte, cultura e libera espressività con Clemente Cipresso
Procede senza sosta a Catania il tour culturale dello scrittore e giornalista casertano Clemente Cipresso. Altro importante momento culturale si è svolto ieri sera, venerdi 28 Giugno, alla libreria Pescebanana di Catania, per la presentazione di Frantumi di Calma apparente, Effigi Editore.​
L’Evento, trasmesso in diretta​ su Planet Hit Radio per il programma
Viva voce Social, ha visto il coinvolgimento di diversi attori del panorama culturale catanese. “Una presentazione fuori dall’ordinario” è stata definita da Umberto Bruno, fondatore e proprietario della libreria Pescebanana di Catania. A condurre la serata, la giornalista Valeria Barbagallo affiancata da Andrea Romano che ha catturato il pubblico con la sua splendida voce ed Angelo Ariosto, matematico ed attore di teatro che ha invece commosso il pubblico con una intensa lettura dei versi del libro. Emozionante anche Dario Miele con i suoi versi tratti dalla raccolta poetica “Tra le tue dita”, Edizione Akkuaria. Oltre alla letteratura e alla musica, è stata esposta in sala un’opera in acquerello realizzata​ da Manuela Samperi. La serata si è conclusa con il super ospite, “Signor Simone”, pescatore di lungo corso di Acicastello che ha incuriosito il pubblico con i suoi racconti di una vita in mare. Presenti, inoltre, Mario Cunsolo, presidente del Circolo Letterario Pennagramma di cui lo stesso Clemente Cipresso fa parte,
la scrittrice Caterina La Rosa e
Stelvio Albiani, fondatore del progetto Orme Generation. Ai presenti sono state offerte le gustose prelibatezze di Cioccolato artigianale offerte da FranCes’s Chocolate di Francesca Tornello, partner dell’evento.
“La mia idea è stata quella di mettere in rete le diverse declinazioni dell’arte in una visione complessiva della cultura e della libera espressività” ha dichiarato Clemente Cipresso.
Una bella iniziativa dunque, che può che far bene a una città presa negli ultimi amni dal​ dissesto finanziario e dalla votazione definitiva al Senato della legge di conversione del​ Decreto Crescita che, tra le altre cose,​ contiene le norme per aiutare i comuni in dissesto tra cui, appunto, Catania.

Share this post