Capri, bar chiusi: scoppia la guerra in “piazzetta”

Capri, bar chiusi: scoppia la guerra in “piazzetta”

E’ polemica a Capri (Napoli) per la chiusura invernale di tutti e quattro i bar nella celebre Piazzetta, meta di visitatori da tutto il mondo. Il sindaco di Capri, Gianni De Martino, e gli assessori al ramo hanno inviato una lettera ai titolari degli esercizi e all’Ascom chiedendo di evitare la chiusura contemporanea dei quattro bar la cui riapertura e’ fissata per il 15 marzo.

La richiesta del sindaco e’ stata contestata dai titolari degli esercizi pubblici che avevano gia’ comunicato al Comune il 29 novembre scorso la data di chiusura invernale e riapertura dei loro esercizi. Ora, sostengono gli esercenti, “e’ impossibile tornare indietro anche perche’ sono stati programmati i lavori, il personale e’ in ferie e l’Amministrazione comunale era gia’ stata avvertita”. Nella questione e’ intervenuta anche l’ASCOM chiamata in causa dal Comune. Gli amministratori non si arrendono e lanciano il loro appello si commercianti. Si prospetta quindi una coda d’inverno con una Piazzetta diversa da quella abituale senza tavolini e con i bar con le saracinesche abbassate.

Chiusura anche in altre zone per il resto la rete commerciale dai negozi alle boutique, dai ristoranti agli pubblici esercizi sia al centro che a Marina Grande.

Fonte. Ansa

Share this post