Calabria, la grande fuga: nei prossimi 50 anni perdere mezzo milione di abitanti

il rapporto svimez Sud relativo al triennio 2015-2017 fornisce della Calabria una fotografia in chiaroscuro.

Rincuora quel + 2% che assegna questa regione la più significativa accelerazione della crescita rispetto alle altre regioni del sud. A trainare e soprattutto il settore delle costruzioni, con un incremento del 12%.

Ma già le previsioni per l’anno in corso e per il prossimo anno sono molto meno rose. E poi c’è il nuovo spopolamento: nei prossimi 50 anni la nostra regione perderà circa mezzo milione di abitanti.

La Calabria resta indietro per diritti e servizi a iniziare dalla sanità. Con la Campania, sono le uniche regioni italiane dove non vengono garantiti i livelli essenziali di assistenza. E così anche dagli ospedali si continua a emigrare, qui più che altrove. soprattutto verso le strutture di Lombardia ed Emilia Romagna.

Go to TOP