“Per non avere un Parlamento ‘strozzato’, sarebbe interesse di tutti votare per Fi e il centrodestra”. Lo ha detto Silvio Berlusconi, assicurando che la coalizione è a un passo dall’autosufficienza alle Camere, nel corso di ‘Dalla vostra parte’ su Rete 4. Berlusconi non ha avuto esitazioni sulla questione del candidato premier: “Il partito che avrà più voti indicherà al Capo dello Stato il candidato alla presidenza del Consiglio”. Il leader azzurro, forte dell’intesa sul criterio concordato con Lega e Fdi, si è detto convinto che sarà Fi, con più voti degli alleati, “che indicherà il candidato. E sono sicuro che Salvini e la signora Meloni lo sosterranno con lealtà”. A differenza del 1994, ha sottolineato, “c’è un programma, firmato dai leader e custodito nella casa della libertà” ha detto a Belpietro che chiedeva che venisse mostrata in trasmissione la “carta” dell’accordo. L’ex premier ha assicurato che lo farà, nello stesso studio, la prossima settimana.