Benitez-Mazzari, una sfida che vale una panchina

Rafa-Benitez

Sette partite in ventuno giorni. Poi appuntamento a gennaio per parlare di rinnovo con il presidente De Laurentiis. Benitez fissa gli obiettivi per questo tour de force che porterà  il Napoli alla sosta di Natale.

Si comincia dall’Inter. “Abbiamo vinto tre partite di fila ed abbiamo la mentalità giusta – dice – ma dobbiamo dimostrare le nostre qualità  in campo. L’Inter una delle squadre più forti d’Italia. La qualità  di Mazzarri non si discute. Noi vogliamo sentire un po’ la pressione di dover e voler vincere. Insigne, Hamsik e Callejon hanno parlato di scudetto? Io sono stato chiaro dall’inizio, penso partita dopo partita”.

Appuntamento con De Laurentiis dopo la supercoppa: “Dovremo lavorare per esser pronti a gennaio, abbiamo un’idea di cosa vorremo fare. Ora meglio pensare a queste partite”. Pesa l’assenza di Gargano, “che aveva rinunciato anche alla Nazionale per esserci”, ma sulla formazione “meglio parlare con il cuscino”. Di certo Inler sta bene, Henrique, Jorginho, De Guzman e Michu “hanno lavorato bene, il lato buono della sosta”.
Partita spareggio? “La nostra mentalità  in questo momento è positiva, se vincessimo la quarta partita consecutiva sarà molto importante per noi”.

Può essere la partita di Hamsik?  “Non solo la sua, mi aspetto che qualcuno lo dica e voglia vincere. Sappiamo cosa fare in campo, giocatori come Marek, Gonzalo, Palacio e Icardi potranno fare la differenza”.

Go to TOP