Basilicata, elezioni al via: presentate cinque liste. Un test nazionale

Basilicata, elezioni al via: presentate cinque liste. Un test nazionale

Chiunque dei cinque candidati governatori della Basilicata – che da oggi, presentate le liste, sono in campagna elettorale – vincera’ le elezioni del prossimo 24 marzo, sara’ una “sorpresa politica” non soltanto per la regione che dovra’ governare ma anche in uno scenario nazionale. Infatti, i tre candidati piu’ accreditati per la vittoria (Carlo Trerotola per il centrosinistra, Vito Bardi per il centrodestra e Antonio Mattia per il Movimento 5 stelle) hanno gia’ una storia di “sorpresa” alle spalle. Nessuno si aspettava che fosse proprio Trerotola, farmacista di Potenza, a dover raccogliere il testimone lasciato all’ultimo momento da Marcello Pittella (Pd) per guidare il centrosinistra.

Campagna elettorale per le regionali al via. Ieri depositate le liste per il voto del 24 marzo. Cinque i candidati, 292 gli aspiranti consiglieri. Al  enerale della finanza Vito Bardi il compito di portare il centro-destra una vittoria che sarebbe storica. A sostenerlo 5 partiti. Forza Italia che ha indicato anche il candidato governatore, ha scelto l’ordine alfabetico per la sua lista. I primi due sono l’ex consigliere comunale azzurro di Potenza, Nicola Becce e a Matera l’ex Assessore al Turismo nella città dei sassi, Enzo Cito. La lega punta sulll’ex consigliere comunale di Potenza, Francesco Fanelli e l’ex segretario regionale Antonio Cappiello. Per il movimento Idea di Nicola Benedetto è indicato, sempre in base all’iniziale del cognome, rispettivamente il sindaco di San Chirico Nuovo, Vincenzo Baldassarre e Nicoletta Carbone, proveniente dalla società civile. Primi nomi della lista del presidente Bardi, Basilicata positiva: Michele spaziante a Potenza e Piergiorgio Quarto a Matera. In campo per Fratelli d’Italia il consigliere regionale uscente Gianni Rosa a Potenza e l’ex deputato forzista Cosimo Latronico a Matera.

Il M5s corre con Antonio Mattia, il candidato scelto ad agosto scorso con una doppia votazione sul blog e prima di aver depositato la documentazione ieri mattina i 5 Stelle. A Potenza e a Matera capilista sono, rispettivamente, i consiglieri regionali uscenti Gianni leggeri e Gianni Perrino. In lista anche la quarta candidata alla presidenza nella scorsa estate, Grazia Maria Donvito di Pisticci. In campagna elettorale già da mesi i grillini, dopo la sconfitta in Abruzzo, puntano molto sulla Basilicata come prima regione pentastellata d’Italia, forti anche dell’ottimo risultato alle politiche dello scorso anno quando superarono il 44%.

La coalizione di centro-sinistra sosterrà Carlo Trerotola, con 8 liste a potenza e 7 a Matera. Quella che porta il nome del candidato presidente vedrà come capolista, in provincia di Potenza, il consigliere uscente Aurelio Pace e in quella di Matera il sindaco di Tursi, Salvatore Cosma. La lista PD comunità Democratica, capolista a Potenza sarà il segretario Mario Polese e a Matera l’assessore Roberto Cifarelli. Per i progressisti che fanno capo ad Articolo 1-Mdp a Potenza, la capolista sarà Carmen Celi, ex assessore comunale a Matera e Pasquale Bellitti.

Basilicata prima, a Potenza: presente in testa alla lista il suo leader Piero Lacorazza e a Matera, Vito di Trani, ex sindaco di Pisticci. Il Psi, che ha dato l’elenco in ordine alfabetico, vede in cima all’elenco Rocco Marco Allegretti a Potenza e Rocco Casalaspro a Matera. Avanti Basilicata, che fa capo a Marcello Pittella, vede l’ex governatore in cima alla lista nel capoluogo e il suo assessore all’agricoltura Luca Braia a Matera.

A sinistra della coalizione che sostiene Trerotola c’è un altro candidato presidente, il fisico e docente dell’università Valerio Tramutoli. Il suo schieramento, “Basilicata Possibile” vede capolista a Potenza lo stesso Tramutoli e Serena Altamura Matera. Tra le fila della coalizione, che si dichiara civica e ambientalista, c’è anche l’ex ufficiale della Polizia Provinciale Giuseppe di Bello, protagonista negli anni passati di diverse battaglie proprio sui temi ecologisti. Dopo il ritiro nei giorni scorsi dell’astronomo Francesco Vespe per la Lega Sud, sarà presente con una sua lista solo nel capoluogo Antonio Postorivo, di professione poliziotto, che presenterà 8 nomi

Share this post