Nei giorni scorsi è stata conclusa e portata a rendicontazione da parte degli uffici della Camera di Commercio di Catanzaro, coordinati dal segretario generale Bruno Calvetta, la liquidazione dell’ultima tranche di erogazioni alle imprese dei contributi relativi ai bandi “Ripartiamo dal Turismo” e “Ripartiamo dall’Agricoltura”, pubblicati a fine agosto 2020 dall’Ente camerale.

I bandi, creati appositamente con fondi propri della CCIAA per contribuire al sostegno delle attività produttive della provincia di Catanzaro gravate dall’emergenza Covid-19, hanno così consentito l’erogazione di voucher per il valore complessivo di oltre 460mila euro.

RIPARTIAMO DALL’AGRICOLTURA

Il bando dedicato al settore agricolo prevedeva l’erogazione di voucher fino ad un massimo di 3mila euro per ogni azienda richiedente come contributi a sostegno della redditività, della competitività e della sostenibilità aziendale, ovvero a parziale ristoro delle spese sostenute per mettere in sicurezza ambienti di lavoro e dipendenti in base alle norme sanitarie introdotte per contrastare la pandemia.

A consuntivo sono pervenute 138 domande di cui 84 sono state ammesse all’erogazione del contributo (61% del totale) per un importo complessivo finanziato di 206mila euro circa.

RIPARTIAMO DAL TURISMO

Ancora più corposo l’intervento a sostegno delle imprese del settore turistico per le quali il bando “Ripartiamo dal Turismo” prevedeva l’erogazione di un voucher massimo di 5mila euro per ogni richiedente in linea con i requisiti previsti dal bando.

Le domande pervenute sono state 97. Di queste ne sono state accolte e finanziate 62 (64% del totale) per un importo erogato complessivo di circa 254mila euro.

«L’attività dell’Ente nel 2020 è stata inevitabilmente segnata dalla ferma volontà di aiutare quanto più possibile le imprese nell’affrontare i riflessi economici della pandemia. In pochi mesi da quando sono stati presentati, grazie anche all’interlocuzione diretta tra la Camera di Commercio e le associazioni di categoria, i bandi per agricoltura e turismo hanno saputo rispondere ad esigenze concrete del tessuto imprenditoriale. Questo è quello che io ritengo un successo dal punto di vista amministrativo. E voglio anche sottolineare come, nonostante le ristrettezze di organico a cui è vincolata la Camera di Commercio di Catanzaro, gli uffici siano riusciti a lavorare in breve tempo le pratiche fornendo così un pronto riscontro ai richiedenti», ha commentato il Commissario dell’Ente camerale Daniele Rossi.

Nei giorni scorsi è stata conclusa e portata a rendicontazione da parte degli uffici della Camera di Commercio di Catanzaro, coordinati dal segretario generale Bruno Calvetta, la liquidazione dell’ultima tranche di erogazioni alle imprese dei contributi relativi ai bandi “Ripartiamo dal Turismo” e “Ripartiamo dall’Agricoltura”, pubblicati a fine agosto 2020 dall’Ente camerale.

I bandi, creati appositamente con fondi propri della CCIAA per contribuire al sostegno delle attività produttive della provincia di Catanzaro gravate dall’emergenza Covid-19, hanno così consentito l’erogazione di voucher per il valore complessivo di oltre 460mila euro.

RIPARTIAMO DALL’AGRICOLTURA

Il bando dedicato al settore agricolo prevedeva l’erogazione di voucher fino ad un massimo di 3mila euro per ogni azienda richiedente come contributi a sostegno della redditività, della competitività e della sostenibilità aziendale, ovvero a parziale ristoro delle spese sostenute per mettere in sicurezza ambienti di lavoro e dipendenti in base alle norme sanitarie introdotte per contrastare la pandemia.

A consuntivo sono pervenute 138 domande di cui 84 sono state ammesse all’erogazione del contributo (61% del totale) per un importo complessivo finanziato di 206mila euro circa.

RIPARTIAMO DAL TURISMO

Ancora più corposo l’intervento a sostegno delle imprese del settore turistico per le quali il bando “Ripartiamo dal Turismo” prevedeva l’erogazione di un voucher massimo di 5mila euro per ogni richiedente in linea con i requisiti previsti dal bando.

Le domande pervenute sono state 97. Di queste ne sono state accolte e finanziate 62 (64% del totale) per un importo erogato complessivo di circa 254mila euro.

«L’attività dell’Ente nel 2020 è stata inevitabilmente segnata dalla ferma volontà di aiutare quanto più possibile le imprese nell’affrontare i riflessi economici della pandemia. In pochi mesi da quando sono stati presentati, grazie anche all’interlocuzione diretta tra la Camera di Commercio e le associazioni di categoria, i bandi per agricoltura e turismo hanno saputo rispondere ad esigenze concrete del tessuto imprenditoriale. Questo è quello che io ritengo un successo dal punto di vista amministrativo. E voglio anche sottolineare come, nonostante le ristrettezze di organico a cui è vincolata la Camera di Commercio di Catanzaro, gli uffici siano riusciti a lavorare in breve tempo le pratiche fornendo così un pronto riscontro ai richiedenti», ha commentato il Commissario dell’Ente camerale Daniele Rossi.

Leave a Reply

  • (not be published)