Bad Doll modella di Napoli, effettua shooting con social media e photographer, tattoo artist, , consulente di bellezza, modella per video musicali, freelance model

Dopo un lungo periodo di fermo obbligato causa covid,, hai ripreso la tua professione di modella e di tatuatrice?

L’anno 2020 è stato un anno particolare e triste per la maggior parte dei settori lavorativi. Sfortunatamente, a causa dell’emergenza Covid, per un lungo periodo di tempo ho dovuto sospendere l’attività lavorativa sia in ambito estetico e dei tattoo, che in quello della moda e della fotografia. Attualmente sto cercando di riprendere la mia situazione lavorativa, ma in modo abbastanza graduale, perché purtroppo ci troviamo in un forte periodo di crisi anche dal punto di vista economico e ciò ha causato una diminuzione della clientela. Sicuramente la ripresa sarà lenta, nella speranza di poter tornare allo stesso ritmo lavorativo precedente al periodo di pandemia.

Sei modella per video musicali e disponibile come ragazza immagine..quali sono i tuoi generi di foto preferite?

Il genere di foto che più preferisco sono quelle in stile “urban”. Adoro posare all’esterno, in ambienti di città, magari vicino a qualche murales, vestendo in stile “streetwear” e mettendo in risalto i miei tatuaggi.

Qual’ è l’indumento e/o l’oggetto indispensabile nella tua valigia?

Essendo una persona abbastanza abitudinaria, vesto quasi sempre allo stesso modo; ovvero con completi fatti da leggings e maglie con l’addome scoperto.

Questo è ciò che indosso quasi sempre, sia d’inverno che d’estate; di conseguenza è ciò che non potrebbe assolutamente mai mancare nella mia valigia.

Come oggetto per me indispensabile, ovunque io mi trovi, c’è al primo posto il mio iPad pro con la sua apple pencil; strumenti che utilizzo per disegnare nuovi sketch da poter tatuare. Ho sempre bisogno di averli a portata di mano perché spesso mi viene improvvisamente l’ispirazione per disegnare nuovi tatuaggi, e ciò è la cosa che più mi rilassa fare oltre a tatuare.

Sei una “tattoo artist”… dicci qualcosa a riguardo…

-La mia passione per il mondo dei tattoo e della body modification in generale nasce sin da quando ero piccola. Ho sempre amato disegnare, e già verso i 6/7 anni iniziai ad avere una forte stima ed ammirazione verso le persone tatuate. Diventare tatuatrice è stato abbastanza difficile, poiché la mia famiglia era inizialmente in forte disaccordo con questa mia decisione. Nonostante ciò ho iniziato gli studi per diventare tatuatrice ed ho raggiunto vari obiettivi, prendendo vari diplomi, anche nel mondo dell’estetica, e specializzandomi nello stile di tatuaggi dotwork ornamental. Credo che questo sia un mestiere in cui non si smette mai di imparare e migliorare; ma posso dire che ciò che sono diventata ora in questo settore lavorativo lo devo ai miei insegnanti, ai colleghi che spesso mi hanno dato dritte e consigli ed ai miei clienti, che anno dopo anno hanno rinnovato con entusiasmo la fiducia nei miei confronti rendendomi fiera dei miei lavori.

Il progetto da realizzare?

Il mio desiderio più grande è quello di aprire un mio nuovo Tattoo studio, dove poter inserire anche la fornitura del materiale per tatuatori. Mi piacerebbe avere in studio anche una sala estetica, dove poter far collaborare anche un chirurgo plastico per poter fare trattamenti di medicina estetica, essendo quest’ultima un’altra delle mie passioni ed in più poter avere un’aula di insegnamento, dove poter realizzare lezioni di tatuaggio ed estetica. Un altro dei miei progetti è quello di diventare conosciuta per poter dare, tramite il racconto della mia esperienza personale, un messaggio positivo a tutte le persone che si sentono giudicate dalla società odierna, per poterle spronare a sorvolare i giudizi altrui e vivere la propria vita senza avere paura del pensiero altrui.

Lo shooting che ricordi in particolare?

Spesso mi viene in mente uno shooting che effettuai durante il periodo invernale dell’anno 2019. Ricordo che lo shooting venne effettuato qualche giorno dopo aver nevicato, dunque faceva molto freddo, ma nonostante ciò dovetti posare con una maglia con braccia ed addome scoperto, per mettere in risalto i tatuaggi. Mi trovavo in un quartiere di Napoli e ricordo con simpatia che le persone che mi circondavano iniziarono a fotografarmi e filmarmi con i loro cellulari, pensando di trovarsi di fronte ad un personaggio famoso.

Sei disponibile per serate in qualità di hostess, meeting?

-Certo. Credo che siano situazioni di crescita dal punto di vista lavorativo nel settore di modella. 

contatti:

Email: angelacambareri10@gmail.com ;Instagram: bad_doll.ink ;                    baddollink ;Facebook : Angela Baddoll;Fotoportale: BadDoll

Tiktok: baddollink 

Paolo Isa, nato a Napoli, giornalista pubblicista dal 2003 (ordine regionale della Campania). Ha collaborato con agenzie di stampa, periodici e siti web.