Non batte sul registratore di cassa un acquisto del valore di 35 centesimi e gli viene comminata una multa da 516 euro, poi ridotta a 156. E’  accaduto a un commerciante di Rotondi, in provincia di Avellino. Ai militari ha spiegato che era stata una distrazione, ma questo non è bastato a evitargli la sanzione. L’uomo ha raccontato la vicenda su Facebook, innescando un dibattito. “Non ho fiducia di uno Stato forte con i deboli e debole con i forti”, ha postato sul web l’uomo.