Aspettando Etnabook, l’amore per la cultura non si ferma, ma si trasforma

Di Fausta Testaj

Continua il lavoro incessante dell’organizzazione del Festival del libro e della cultura di Catania. Più di trenta ospiti in diretta streaming hanno finora offerto il loro tempo per parlare di libri, musica e tanto altro

La tematica scelta per la seconda edizione di Etnabook, Festival del libro e della cultura di Catania è “Le metamorfosi – Evoluzione e Rivoluzione”. Un argomento che ha in qualche modo anticipato questo particolare momento storico. E se è vero, da una parte, che l’emergenza Covid-19 sta rivoluzionando totalmente il modo di vivere, dall’altra sta attuando una metamorfosi a livello globale e individuale.
L’ Associazione culturale NO-NAME presieduta da Cirino Cristaldi ha sempre continuato la programmazione dell’evento, offrendo ai lettori e agli appassionati un supporto emotivo attraverso gli incontri targati Aspettando Etnabook 2020, che vedono la partecipazione di più di trenta ospiti locali e nazionali del mondo dell’editoria e non solo. Prezioso contributo, in tal senso, è la partnership con il gruppo Facebook Quelli che…letto, riletto, recensito!, grazie agli amministratori, instancabili portavoce della cultura. Tra questi, il presidente della giuria tecnica di Etnabook, Salvatore Massimo Fazio che per il secondo anno consecutivo è egregiamente alla guida del concorso letterario Cultura sotto il vulcano, insieme a una giuria tecnica d’eccezione. «L’ottimo lavoro svolto da tutto lo staff, con anni di gavetta – ha sottolineato lo stesso presidente –, ha permesso la realizzazione del primo festival del libro della città metropolitana di Catania, apprezzato anche a livello internazionale, basti pensare all’opera candidata l’anno scorso al concorso, direttamente dagli USA, “Blu stanzessere” di Roberta Zanzonico per Ensemble. Etnabook non muore, ma triplica le adesioni. Felice di essere eletto presidente di giuria e del comitato scientifico».
Alle attività giornaliere e agli eventi di Aspettando Etnabook 2020, questo mese si aggiungeranno diverse collaborazioni con il Maggio dei Libri, sia a livello locale con il Comune di Catania, che a livello nazionale con una presentazione in collaborazione con la pagina ufficiale del Maggio dei Libri e il blog Letto, riletto, recensito!.Gli appuntamenti locali menzionati saranno online sabato 2 e domenica 3 maggio alle ore 18:00 sulla pagina Facebook Il maggio dei Libri – Comune di Catania. Protagonisti degli incontri saranno gli scrittori Gabriele Macchiarella, con il suo L’ombra del naviglio (Book a Book) e Giacomo Sartori con Baco (Exòrma). Inoltre, sui canali ufficiali del festival saranno disponibili altre dirette e altre presentazioni in streaming, tra cui quella che vede come protagonista l’affermata autrice Marisa Fasanella con la sua ultima opera Il male in corpo (Castelvecchi). Per quanto concerne lo svolgersi della manifestazione vera e propria, siamo in costante aggiornamento con gli organi predisposti per la messa in atto delle politiche di contenimento. Ad oggi, comunque, il Festival è confermato e si terrà dal 25 al 27 settembre 2020. Per il secondo anno consecutivo l’evento si articolerà in una tre giorni ricca di incontri, presentazioni di libri, mostre, proiezioni, anteprime, un laboratorio di scrittura, il contest Un libro in una pagina e, in ultimo, ma non per importanza, il concorso letterario Etnabook – Cultura sotto il vulcano (premiazione prevista durante la serata inaugurale del Festival).
La giuria tecnica, che valuterà i lavori partecipanti al concorso, sarà composta da personaggi del mondo dell’editoria, della cultura e del giornalismo. Le migliori opere delle categorie in concorso riceveranno una targa e un premio in denaro. Il Premio Letterario prevede tre sezioni: a) Poesia; b) Narrativa/Saggio – Premio Enrico Morello (sezione intitolata alla memoria dello scrittore, primo autore vincitore del Premio Etnabook – Cultura sotto il vulcano, prematuramente scomparso); c) Un libro in una pagina.
A completare il quadro sarà il concorso dedicato ai booktrailer, una sezione interamente consacrata alla trasposizione cinematografica di opere letterarie.

Go to TOP