Arriva a Palermo la nave della legalità

nave legalitàOggi sarà a Palermo la nave della legalità. Era partita giovedì, dopo il saluto del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, da Civitavecchia la nave della legalità. A bordo del traghetto messo a disposizione dalla Snav, 1.500 tra docenti e studenti, insieme al ministro dell’Istruzione Stefani Giannini, al presidente del Senato Pietro Grasso, al presidente della commissione Antimafia Rosy Bindi, al procuratore nazionale antimafia Franco Roberti, al presidente della Corte dei Conti Raffaele Squitieri e al presidente della Rai Anna Maria Tarantola. Dopo l’approdo a a Palermo, la manifestazione continuerà nell’aula bunker del carcere dell’Ucciardone, per ricordare il XXII anno dalle stragi di Capaci e di via D’Amelio, in cui perserò la vita Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e gli agenti delle loro scorte Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Claudio Traina.

Alla cerimonia condotta dal giornalista Giovanni Floris, saranno presenti, oltre agli ospiti della nave, circa ventimila studenti, i ministri della Giustizia e dell’Agricoltura, rispettivamente Andrea Orlando e Maurizio Martina, il comandante generale della guardia di finanza Saverio Capolupo, il presidente dell’Autorità anticorruzione Raffaele Cantone, il presidente dell’Anm Rodolfo Sabelli, il deputato Andrea Vecchio, membro della commissione Antimafia e il vicepresidente di Confindustria Ivanhoe Lo Bello.

Go to TOP