Arriva il grande freddo, mobilitati anche i trattori della Coldiretti

Arriva il grande freddo e la Coldiretti mobilita gli agricoltori associati che hanno messo a disposizione i trattori per operare come spalaneve per pulire le strade e come spandiconcime per la distribuzione del sale contro il pericolo del gelo. I mezzi agricoli sono al lavoro – sottolinea la Coldiretti – per consentire la circolazione anche nelle aree piu’ interne e difficili ed evitare l’isolamento di case e aziende ma anche garantire le consegne di prodotti deperibili come il latte. La possibilita’ di utilizzare anche i mezzi meccanici agricoli messi a disposizione dagli imprenditori delle campagne garantisce – precisa la Coldiretti – la viabilita’ e scongiura il rischio di isolamento delle abitazioni soprattutto nelle aree piu’ impervie interne e montane, grazie alla maggiore tempestivita’ di intervento. Il forte e repentino abbassamento della temperatura con l’arrivo del gelo artico colpisce verdure e ortaggi coltivati all’aperto ma a preoccupare e anche la situazione negli allevamenti dove gli animali sono impreparati al grande freddo. Nelle campagne – sottolinea la Coldiretti – con temperature sotto lo zero sono a rischio le coltivazioni invernali come cavoli, verze, cicorie e broccoli ma lo sbalzo termico improvviso ha inevitabilmente un impatto anche sull’aumento dei costi di riscaldamento delle produzioni in serra. Il conto per l’agricoltura – continua la Coldiretti – potrebbe salire in misura esponenziale perche’ con le temperature di molti gradi al di sotto dello zero per piu’ giorni rischiano di essere compromesse anche le piante, dagli agrumi agli ulivi gia’ decimati a causa dell’ondata di gelo di Burian lo scorso anno. Siamo di fronte – conclude la Coldiretti – all’ennesima anomalia dopo un 2018 segnato da un andamento climatico estremo con caldo, siccita’ alternati a violenti temporali e gelo che hanno causato danni di oltre un miliardo e mezzo all’agricoltura.

Go to TOP