Apple ‘licenzia’ gli sviluppatori che non aggiornano le applicazioni

Il tema della sicurezza informatica è al giorno d’oggi molto sentito. La popolazione di utenti privati, le aziende e gli enti sono infatti bersagliati da minacce virtuali che rischiano di combinare guai seri e che chiedono di adottare un comportamento virtuoso per limitare la possibilità di essere contagiati da virus e malware dalla natura informatica. Ecco perché Apple ha invitato gli sviluppatori delle app vendute nel suo store ad aggiornare i loro prodotti informatici, pena l’esclusione dall’App Store.

Applicazioni e sicurezza informatica

La sicurezza informatica è strettamente legata alle applicazioni, che sono spesso considerate veicolo di virus e di malware. I pirati informatici sfruttano infatti le falle e le problematiche di certe applicazioni per inserire dei virus, che vengono veicolati dagli utenti ignari e quindi diffusi a macchia d’olio nella rete. Non solo, perché alcuni virus possono avere uno scopo molto pericoloso, quale il furto dei dati personali, comprese le credenziali che servono per accedere al servizio di home banking personale.

Le applicazioni devono quindi essere aggiornate, prive di falle e sicure per l’utente che le scarica, soprattutto e provengono da un canale ufficiale come l’App Store della casa di Cupertino. Da inizio settembre Apple ha cominciato a monitorare le app che non sono state aggiornate, che presentano falle o problematiche di natura strutturale. Gli sviluppatori che non andranno ad aggiornarle e o a renderle sicure verranno ‘licenziati‘ dallo store e non potranno più proporre i loro prodotti.

Applicazioni e offerte internet casa

Le applicazioni devono essere scaricare da fonti sicure, controllate e note. L’Apple Store è considerata universalmente una fonte sicura dalla quale scaricare applicazioni, sia per il computer di casa che il device mobili quali gli smartphone e i tablet.

La scelta di Apple si lega quindi alle richieste delle società di sicurezza informatica, che invitano gli utenti e scaricare prodotti certi nella provenienza e nella struttura. Alla scelta di procurarsi app e software da fonti certe, si lega la richiesta di avere a disposizione delle connessioni buona e protetta, come possono essere le offerte internet casa di Eolo, pensate per le famiglie che desiderano navigare velocemente nella rete.

La buona connessione si lega quindi alla presenza e all’installazione di un efficace antivirus, da tenere sempre aggiornato per bloccare le eventuali falle e gli attacchi della rete e dalla pratica di prestare attenzione ai siti web che si visitano. Queste regole, aiutano gli utenti a salvaguardare la loro postazione web e Apple, dal canto suo, ha scelto di aumentare la sicurezza informatica generale andando a monte del problema, ovvero mantenendo una vendita e un release di applicazioni sicure e aggiornate sul suo store on line.

Sociologo e Consulente di Web Marketing digitale, vanta esperienza quinquiennale come Publishier e Web writer con all'attivo collaborazioni online con testate online locali e nazionali [ View all posts ]

Go to TOP